Personale docente

Maria Cristina Lavagnolo

Ricercatore universitario confermato

ICAR/03

Indirizzo: VIA F. MARZOLO, 9 - PADOVA . . .

Telefono: 0498278986

E-mail: mariacristina.lavagnolo@unipd.it

  • Il Venerdi' dalle 11:00 alle 13:00
    presso struttura di Voltabarozzo, Lungargine Rovetta 8
    il ricevimento avviene su appuntamento, si prega di inviare un'email al docente per avere conferma dell'orario di ricevimento o per concordare orari diversi da quelli pubblicati; students are kindly requested to send an email the day before for the confirmation of the appointment
  • Il Giovedi' dalle 12:00 alle 13:00
    presso Ufficio in via Loredan 20
    il ricevimento avviene su appuntamento, si prega di inviare un'email al docente per avere conferma dell'orario di ricevimento o per concordare orari diversi da quelli pubblicati; students are kindly request to send an email the day before for the confirmation of the appointment

Laureata presso il Politecnico di Milano in Ingegneria Civile, indirizzo Idraulica Sanitaria, con la tesi sperimentale sul “Trattamento combinato di liquami reflui urbani con percolato da discarica di RSU per la rimozione biologica del fosforo”. Consegue il dottorato di ricerca in Ingegneria Sanitaria Ambientale (sede amministrativa presso il Politecnico di Milano) con la tesi sperimentale “Trattamento del percolato con sistemi biologici semplici”; IX ciclo di Dottorato 1993-1996.
Ricercatrice ora confermata ICAR/03 dal 2002 presso il dip.to ICEA dell'Università di Padova.
Rispettivamente direttore e vicedirettore, per gli anni 2013, 2014 e 2015, dei master di primo livello in "Integrated management of water resources and environmental sanitation" e "Technologies for the sustainable and intercultural management of wastes in African Countries" in collaborazione con il Ministero dei Lavori Pubblici e dell'Istruzione del Camerun.
Attività didattica universitaria internazionale: dal 2013 ad oggi: Titolarità dell'insegnamento Environmental Sanitary Engineering per il corso di laurea in Environmental Engineering presso l'ENSTP - Ecole Nationale Superieure de Travaux Publics, Yaoundè, Cameroun; dal 2015 ad oggi: Titolarità dell'insegnamento Solid Waste Management & Technologies per il corso di laurea in Environmental Engineering presso l'ENSTP - Ecole Nationale Superieure de Travaux Publics, Yaoundè, Cameroun
Segretario scientifico del convegno biennale internazionale SUM-Symposium on urban mining & circular economy; del gruppo di ricerca internazionale dell'IWWG Waste Management in Developing Countries.
E' co-organizzatrice insieme alla KUET Univ. Tecnica di Khulna (Bangladesh) del convegno internazionale "Wastesafe-for clean, hygiene & environment friendly city through sustainable management of solid waste".
Svolge attività di ricerca nei diversi settori dell'ing.ambientale; nell'ultimo decennio ha sviluppato il settore delle tecnologie sostenibili per i paesi in via di sviluppo, i sistemi di trattamento decentralizzato per le acque e i rifiuti solidi urbani.
Ha recentemente partecipato ai seguenti progetti nei Paesi in via di sviluppo: 2015-2016, Responsabile del Progetto Internazionale GBRSU, gestione sostenibile dei rifiuti per Bissau (finanziatore principale Unione Europea, LVIA); 2015-2016, Responsabile per l'univ. di Padova del Progetto Internazionale PROSIGRU, per il rafforzamento della sistema integrato di gestione dei rifiuti urbani in Mozambico (finanziatori: Unione Europea, ANAMM associazione nazionale delle municipalità del Mozambico, DNGA-MICOA Ministero dell'ambiente del Mozambico); 2015-2017, Responsabile scientifico del progetto di "Raccolta e valorizzazione dei rifiuti domestici ad Agnibilekrou, Costa d'Avorio" (finanziamenti pubblici/privati internazionali); 2016-2017, Progetto internazionale di grande rilevanza Italia-Cina, ROLES-Remediation of old landfill for environmental sustainability and final sink, partner univ.Tsinghua di Pechino

Download Curriculum_Lavagnolo.pdf

Fitodepurazione delle acque
Separazione all’origine delle diverse acque di rifiuto urbane
Riutilizzo delle acque
Decentralizzazione degli impianti di trattamento delle acque
Valorizzazione energetica di biomasse di diversa origine
Gestione integrata dei rifiuti solidi e liquidi
Valorizzazione di specifici rifiuti
Gestione dei rifiuti nei Paesi in via di sviluppo
Edilizia sostenibile e inserimento degli impianti di separazione dei flussi nei nuovi edifici residenziali e commerciali

TUTTE LE TESI PROPOSTE SONO IN LINEA CON GLI OBIETTIVI DELL'AGENDA 2030 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

TRATTAMENTO E RECUPERO DELLE ACQUE REFLUE
- Cinetiche della fitodepurazione di diverse acque reflue (domestiche, percolati, ecc) nei sistemi decentralizzati
- Individuazione di parametri e metodologie per la stima della "performance" di un impianto di depurazione
- Recupero delle acque reflue per l'irrigazione e la ricarica delle falde

GESTIONE DEI RIFIUTI E DELLE ACQUE NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO
- Depurazione sostenibile del percolato con tecnologie a basso impatto economico
- La discarica semi-aerobica e i diversi sistemi di gestione in clima tropicale
- Eco-centri innovativi per il recupero informale dei materiali in ambito urbano

RIFIUTI E CIRCULAR ECONOMY
- Gestione e riutilizzo di scarti organici per la produzione di biopolimeri
- L'ingegneria ambientale per l'edilizia sostenibile: reti decentralizzate, riutilizzo di materiali edili riciclati, recupero di aree degradate e abbandonate
- Recupero e valorizzazione di rifiuti identificati con specifici CER, nell'ambito dell'economia circolare

Alcune di queste tesi sono svolte in collaborazione con partner stranieri e gli studenti possono svolgere parte della loro attività in paesi partner tra cui l'univ. Tsinghua di Pechino. In particolare per la linea di ricerca con i Paesi in via di sviluppo, sono coinvolte la KUET, università tecnica di Khulna (Bangladesh) e l'univ. di Biskra (Algeria) con cui sono attivi i flussi ERASMUS per lo scambio di docenti e studenti.